Black friday. Pneumatici usati in sconto del 70%. Approfittate ora.

Gli pneumatici delle auto elettriche

Sono pneumatici che richiedono particolari attenzioni costruttive

Condividi:
pneumatici auto elettriche

Gli pneumatici per veicoli elettrici rappresentano una nuova sfida che i progettisti dei produttori di pneumatici devono affrontare: le auto dotate di motore elettrico richiedono infatti pneumatici con caratteristiche specifiche, che possono migliorare la silenziosità e il comfort dell'auto, e quindi ridurre notevolmente la rumorosità; allo stesso tempo, richiedono pneumatici molto robusti, perché la massa di questi veicoli è maggiore, perché il motore elettrico pesa di più, e perché la presenza della batteria è fondamentale per garantire l'autonomia necessaria.

Pertanto, la progettazione di questi pneumatici è per certi versi un problema difficile che non può essere facilmente risolto, se non si trovano idee innovative e soluzioni avanzate attraverso sostanziali investimenti in ricerca e sviluppo; quindi, l'elemento tecnologico è importante per l'efficienza, le prestazioni e la durata degli pneumatici dei veicoli elettrici.

L'equilibrio come per tutti gli altri pneumatici, lo è ancora di più per le gomme per veicoli elettrici, che devono essere ulteriormente avanzate come progettazione di questa categoria di prodotti.

La riduzione dello spazio frenante, l’aumento dell'aderenza sono fattori importanti, insieme alla silenziosità ed al comfort che devono essere aumentati, proprio per la diversa natura dei veicoli a cui questi pneumatici sono rivolti. Ma non solo: i veicoli elettrici sono più pesanti e, soprattutto in accelerazione, generano più stress, quindi bisogna tenere conto anche di queste proprietà. In termini di carico, i veicoli elettrici possono pesare fino al 30% in più rispetto ai veicoli convenzionali, principalmente per il fatto che il peso totale della batteria spesso raggiunge o supera i 400 kg; in generale, il baricentro è abbassato, il che rende il lavoro delle gomme più difficile.

Pneumatici per veicoli elettrici: devono essere più forti

È facile quindi intuire che le gomme EV devono essere più robuste, poiché i carichi da sostenere durante le diverse fasi di guida (accelerazione, frenata, curva, ecc.) sono molto maggiori. Un altro elemento fondamentale di un tale tetto è la resistenza al rotolamento: la resistenza al rotolamento deve essere la più bassa possibile - ma apparentemente senza compromettere l'aderenza - per risparmiare consumi e mantenere così l'autonomia del veicolo elettrico.

Di conseguenza, questi pneumatici hanno una struttura più rigida e un battistrada più stretto, che riduce la superficie di attrito con l'asfalto. Il battistrada deve essere sempre liscio per la silenziosità, che è un aspetto fondamentale del comfort in questi veicoli, poiché senza il rumore del motore e dei macchinari, altri rumori, come l'aerodinamica e l'attrito degli pneumatici contro il fondo stradale, sarebbero prominenti.

Durata degli pneumatici per autovetture elettriche

Ciò ha creato la necessità di pneumatici specifici progettati per l'utilizzo nei veicoli elettrici, proprio perché le caratteristiche di questi veicoli differiscono da quelle delle auto convenzionali, e quindi è cambiata la tipologia di domanda e prestazioni di pneumatici.

Quanto tempo durano questi pneumatici?

Come per gli pneumatici da montare sui veicoli non elettrici, le previsioni solo sulla carta sono impossibili perché sono molti i fattori che influiscono sul consumo degli pneumatici, a cominciare dalla tipologia e dalle caratteristiche del prodotto, passando per lo stile di guida e il tipo di percorso, la particolarità del veicolo, fino alla manutenzione: troppe variabili per fornire stime precise e valide in modo generale. Tuttavia, anche secondo i test effettuati dall'azienda finlandese Nokia, sappiamo che i pneumatici EV hanno una durata maggiore rispetto ai pneumatici "normali", garantendo un ciclo di vita che può superare anche i 55-60.000 chilometri.